Comune di Castelvetro di Modena
Piazza Roma n. 5 - 41014 Castelvetro di Modena
Tel. +39.059.758811 - Fax: +39.059.790771
PEC : comune.castelvetro@cert.unione.terredicastelli.mo.it
C.F. e P.IVA: 00285350369
motore di ricerca

HOME » Il Comune | Settore Area Tecnica - SUAP | Ambiente

Servizio Ambiente

 

L'Ufficio si trova al 2° piano del Municipio di Castelvetro di Modena, Piazza Roma n. 5

 

Servizio Ambiente

Fax 059/790771

Referente:

 

Sara Lupo Tel. 059/758837

s.lupo@comune.castelvetro-di-modena.mo.it

Responsabile del Servizio:  

Geom. Gino Cuoghi

 

Tel 059/758824

Settore Area Tecnica - SUAP

 

 

 

Orario di apertura al pubblico:
Lunedì

dalle ore 08:30 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Martedì

dalle ore 08:30 alle ore 13:00

Mercoledì

dalle ore 08:30 alle ore 13:00

Giovedì

dalle ore 08:30 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Venerdì

dalle ore 08:30 alle ore 13:00

Sabato C H I U S O

 

Smaltimento dei rifiuti

 

Autorizzazioni allo scarico


Progetto siepi

 

Riduzione delle accise sui prodotti petroliferi (sconto bombole GPL) 


ARPA reports qualità dell'aria


 

LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

 

I rifiuti
La raccolta differenziata
Raccolta dei rifiuti a castelvetro
L'isola ecologica
Raccolta differenziata dei rifiuti organici
Riutilizzo-Riciclaggio
Raccolta rifiuti ingombranti
Compostaggio

 

I rifiuti

Qualsiasi tipo di attività umana implica la produzione di rifiuti: maggiore è il benessere maggiore è la produzione di rifiuti.
Questa massima vale senza distinzione per le economie domestiche, per l'artigianato, per l'industria. In genere cosa si intende per rifiuto? Una definizione classica potrebbe essere "qualsiasi sostanza contenuta nell'allegato "A" del D.lgs 22/1997 che il singolo cittadino  abbandoni,  intenda  abbandonare o sia obbligato ad abbandonare". 
A loro volta i rifiuti possono essere classificati in urbani e speciali.

Sia i rifiuti urbani che quelli speciali possono essere pericolosi (es. tossici - nocivi, ecc...).


Rifiuti urbani:

A) rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali ad uso civile abitazione;

B) rifiuti non pericolosi provenienti da locali che non siano abitativi e che possono essere assimilabili ai rifiuti urbani per quantità e qualità;

C) rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade;

D) rifiuti di qualunque natura e provenienza giacenti sulle pubbliche vie;

E) rifiuti vegetali provenienti da sfalci di parchi, giardini, aree cimiteriali;

F) rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni cimiteriali.


Rifiuti speciali:

A) I residui di lavorazioni industriali, da attività agricole, artigianali, commerciali e di servizi che per quantità e qualità non siano dichiarati assimilabili agli urbani.

B) quelli provenienti da ospedali, case di cura ed affini non assimilabili a quelli urbani.

C) i materiali provenienti da demolizioni, costruzioni e scavi, i macchinari e le apparecchiature deteriorate e obsolete.

D) i veicoli a motore, rimorchi e simili fuori uso e loro parti.

E) i residui delle attività di trattamento dei rifiuti e quelli derivanti dalla depurazione dei corsi d'acqua.


Rifiuti tossici e nocivi:

tutti quelli che contengono o sono contaminati da sostanze particolarmente pericolose (per esempio le  batterie) in quantità e/o in concentrazione tali da presentare un pericolo per la salute e l'ambiente. 

 

La raccolta differenziata dei rifiuti

La raccolta differenziata dei rifiuti viene definita come una raccolta idonea a raggruppare i rifiuti urbani in frazioni merceologiche omogenee destinate al riutilizzo,al riciclaggio ed al recupero di materia prima.
Questa metodologia di gestione dei rifiuti ci consente di non deturpare il territorio con discariche ed inceneritori, ci permette di risparmiare risorse territoriali ed inoltre è bene ricordare che è un obbligo imposto dalla normativa vigente.

 

Raccolta dei rifiuti a Castelvetro 

  • Vetro e lattine: nelle campane verdi

  • Carta: nelle campane blu

  • Cartone: campane per carta  - isola ecologica

  • Brik di succhi, latte, vino: campane della carta dopo averli lavati e schiacciati

  • Plastica: nei cassonetti gialli

  • Rifiuto non riciclabile: nei cassonetti grigi o verde chiaro 

  • Vestiti usati: nei contenitori appositi

  • Neon e toner: isola ecologica

  • Verde e ramaglie: nelle apposite aree dell'isola ecologica

  • Organico: nei bidoni grigi o verde chiaro

  • Pile e medicinali: nei contenitori stradali presso i negozi e nei contenitori presso le farmacie

  • Batterie: isola ecologica

  • Olio: isola ecologica

Isola ecologica

Per la raccolta differenziata si può usufruire  dell'isola ecologica che è posta in questo comune - Via Modena  n. 32 - ed è aperta nei giorni di:
- martedi dalle ore 14:30 alle ore 18:30
- venerdi dalle ore 08:00 alle ore 12:00
- sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 18:30.

Nell'isola ecologica si possono confluire oltre a: rifiuti ingombranti, inerti prodotti da piccole demolizioni, potature, sfalci, carta, cartone, vetro, metallo, lattine, plastica, legno, pneumatici, anche rifiuti urbani pericolosi quali: vernici, solventi, filtri d'olio, pile, farmaci, batterie, cartucce stampanti, contenitori vuoti di fitofarmaci, olio, ecc.

Ricordiamo che effettuare la raccolta differenziata ed il riciclo significa:

  • contenere gli aumenti  della gestione dei rifiuti;
  • avere un ambiente meno inquinato, un paese più pulito;

  • diminuire i rifiuti e di conseguenza le discariche ;

  • risparmiare risorse

Raccolta differenziata dei rifiuti organici

Gli scarti di alimenti, sfalci e potature, costituiscono il 30% dei rifiuti che produciamo quotidianamente. Dunque una parte importante della raccolta differenziata.

Ricordiamo che, per raccogliere l'organico, vicino alle isole di base ci sono cassonetti di colore marrone in cui si possono conferire sfusi: rifiuti vegetali qualifoglie, sfalci d'erba, fiori e piante, rametti, cortecce e piccole potature, paglia e segatura, lettiere di animali domestici; mentre gli avanzi alimentari (scarti di frutta e verdura, fondi di caffè o filtri di the e tisane, pane, pasta, riso, residui di carne, pesce e formaggio), vanno conferiti con il biosacchetto.

I sacchetti in materiale biodegradabile si possono ritirare gratuitamente presso l'isola ecologica di Via Modena. Per il trasporto da casa al cassonetto stradale si consiglia di utilizzare la biopattumiera, in quanto i biosacchetti, non essendo in plastica, sono meno resistenti.

Per altre informazioni: Ufficio Ambiente Tel. 059/758837

 

Riutilizzo - Riciclaggio

Queste due parole non hanno lo stesso significato: si riciclano i materiali che compongono gli oggetti che gettiamo, mentre si riutilizzano gli oggetti stessi, così come sono, senza lavorarli.
I rifiuti provenienti dalle campane della raccolta differenziata avviati al riciclaggio subiscono specifiche lavorazioni che consentono di recuperare il materiale di cui sono costituiti e dare ad esso una forma diversa per costruire nuovi oggetti. Questo processo ha il grosso vantaggio di evitare il conferimento di una parte dei rifiuti in discarica o all'inceneritore e al contempo permette di risparmiare materie prime. Lo svantaggio consiste negli alti costi da sostenere e nel fatto che in alcuni casi la lavorazione richiede grandi quantità di energia; talvolta inoltre il prodotto così ottenuto è difficile da inserire nel mercato, con ovvie ripercussioni economiche. Il riutilizzo invece non richiede lavorazioni e quindi il suo costo economico ed energetico è nullo o comunque molto più contenuto.

Ricordiamoci che ogni volta che riutilizziamo un oggetto evitiamo di trasformarlo in rifiuto!

Il successo della raccolta differenziata richiede il coinvolgimento dell'intera cittadinanza che dovrà in parte modificare le proprie abitudini non corrette, diventando protagonista attiva di un servizio per un maggiore rispetto dell'ambiente.

 

Raccolta rifiuti ingombranti

Il servizio è gratuito e il ritiro del materiale viene effettuato previa prenotazione telefonica o presso gli uffici di:

Hera
Spa Centro Zona di Vignola
Via Trinità n. 3/1
41058 VIGNOLA

Telefono:
da telefono fisso 800-999500
da cellulare  199-199500

- ritiro gratuito a domicilio degli ingombranti. Basta chiamare il numero Verde e prendere un appuntamento.

- il Numero Verde Hera 800.999.500 è attivo 24 ore su 24. La chiamata è gratuita da rete fissa (da cellulare 199.199.500 numero non gratuito, costo come da contratto telefonico scelto dal cliente. Gli operatori sono a vostra disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 8:00 alle 13:00.

 

Calendario ritiri 2013:  in attesa di aggiornamento da parte di Hera 

 

Modalità del servizio:

l’utente deve predisporre il materiale la sera precedente il giorno fissato per il ritiro, o il mattino stesso entro le ore 8:00, in prossimità del proprio civico oppure, se non ci sono gli spazi idonei nella posizione eventualmente concordata con l’operatore (es. il cassonetto più vicino)

Compostaggio

Col compostaggio gli avanzi di cucina possono migliorare la vita del tuo giardino.
Chi ha la fortuna di avere una casa col giardino può destinare  gli scarti di cucina e degli sfalci al "compostaggio domestico" riproducendo in piccole quantità ciò che avviene naturalmente nel sottobosco con la trasformazione del fogliame in torba.
Col compostaggio si vengono a trasformare  le sostanze organiche, attraverso un processo naturale a carico di microrganismi, in humus, che è una vera e propria riserva di nutrimento per le piante in quanto è ricco di sali minerali. 
Si viene in questo modo  a mantenere la fertilità del terreno, restituendo alle piante le sostanze organiche  di cui sono ricchi gli scarti quali: avanzi di cucina, residui di pulizia delle verdure, bucce, pelli di frutta e verdura, fondi di the e caffè, scarti del giardino e dell'orto, sfalcio dei prati, foglie secche, fiori appassiti ecc. che sono tutti rifiuti biodegradabili, quindi ottimi per  la produzione di terriccio.


Sono diverse le metodologie  per compostare:

  • Attraverso un cumulo all'aperto;
  • In buca o in trincea;

  • Attraverso il composter, che è un contenitore che può avere forma cilindrica, troncoconica, a sezione esagonale, ecc, di diversa volumetria, con fessurazioni che permettono la circolazione dell'ossigeno, impedendo nello stesso tempo la fuoriuscita dei cattivi odori e l'ingresso di animali indesiderati

Effettuare il compostaggio comporta una riduzione notevole dei rifiuti organici che andrebbero in discarica creando problematiche ambientali, inoltre permette ai cittadini, previa richiesta da parte dell'interessato, di ottenere una riduzione sulla  tassa dei rifiuti.


Per eventuali ulteriori informazioni si potrà contattare l'Ufficio Ambiente del Comune al n. 059/758837


N.B. Per chi effettua il compostaggio ci sono agevolazioni sulla Tassa Rifiuti Solidi Urbani vedi Titolo II Art. 56 Comma 1 ultimo paragrafo


icona pdf piccola.jpgTesto Unico dei regolamenti relativi alle Entrate Tributarie

 

 

Modulistica 

 


 

L'AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO

Tutti  gli scarichi prima dello loro attivazione  devono essere autorizzati.
 
Per ottenere l'autorizzazione allo scarico di acque reflue il detentore dello scarico deve presentare domanda, su modulo prestampato - disponibile presso l'Ufficio Relazioni col Pubblico in bollo da € 14,62 e corredato dagli elaborati grafici, dalla relazione tecnico - descrittiva e nel caso di acque reflue industriali dal certificato di analisi.
 
Le acque reflue si dividono in:

  • acque reflue domestiche;

  • acque reflue assimilabili alle domestiche per qualità o per legge;

  • acque reflue industriali

A seconda della tipologia dello scarico la richiesta di rilascio dell'autorizzazione deve essere inoltrata al Comune dove è situato lo scarico o alla Provincia.
 
Rientra fra le competenze del Comune il rilascio dell'autorizzazione allo scarico per:

  • Gli scarichi di acque reflue domestiche in rete fognaria, (che sono sempre ammessi  purchè sia osservata la normativa vigente in materia ed il Regolamento di Pubblica fognatura);

  • Gli scarichi di acque reflue domestiche con recapito diverso dalla rete fognaria (che dovranno ssere conformi al D.lgs 152/99 e successive modifiche ed integrazioni ed alla delibera della egione Emilia Romagna n. 1053 del 06/06/2003 ed agli indirizzi ARPA);

  • Gli scarichi dei reflui assimilabili alle acque domestiche;

  • Gli scarichi di acque reflue industriali che recapitano in pubblica fognatura (che dovranno essere conformi alla normativa vigente in materia).

Rientra fra le competenze della Provincia il rilascio dell'autorizzazione allo scarico degli insediamenti produttivi che non recapitano in pubblica fognatura.
 
L'autorizzazione allo scarico ha validità di 4 anni, occorre chiederne il rinnovo un anno prima della scadenza; nel caso in cui intervengano variazioni di qualità e quantità dello scarico occorre presentare una nuova autorizzazione allo scarico completa degli elaborati grafici (e delle analisi  se si tratta di insediamento produttivo).
 
E' importante ricordare che tutta la documentazione relativa alla richiesta di autorizzazione allo scarico va presentata in due copie quando lo scarico recapita in pubblica fognatura; in tutti gli altri casi va presentata in tre copie.


Modulistica 

 

 


 

PROGETTO SIEPI

 

Il concetto base su cui si poggia il "Progetto Siepi", è quello della creazione di aree di rifugio e spazi naturali, rappresentati da siepi, boschetti, filari alberati e zone umide, caratterizzate da una fauna ed una flora selvatiche più ricche rispetto all'agrosistema in cui si trovano inseriti.

Per questo si cerca di riportare nel territorio quegli elementi di naturalità, tipici dell'agricoltura tradizionale, che le esigenze moderne hanno in buona parte stravolto.

L'ambiente è una ricchezza unica e particolare che non va sfruttata, ma rispettata.

Dal 1 al 31 Ottobre è possibile effettuare la richiesta tesa alla messa a dimora di arbusti e piantine.

Le richieste andranno inoltrate al Servizio URP.

 

Modulistica 

 

 

 

 

 

ultima modifica:  26/09/2019
Agenda
Eventi, appuntamenti, iniziative, corsi, manifestazioni...
Calendario Eventi
<< novembre 2019 << L M M G V S D         1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                

sabato 23/11/2019 ore 9:30 ritrovo presso il parcheggio del Parco san Polo

locandina

iniziativa in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle Donne

domenica 24 novembre 2019 ore 10:00 in Piazza Roma

locandina