Comune di Castelvetro di Modena
Piazza Roma n. 5 - 41014 Castelvetro di Modena
Tel. +39.059.758811 - Fax: +39.059.790771
PEC : comune.castelvetro@cert.unione.terredicastelli.mo.it
C.F. e P.IVA: 00285350369
motore di ricerca

HOME » Gusto, Natura, Cultura | Storia Arte e Curiosità | Castelvetro  | Oratorio di S.Eusebio

 

Oratorio di S.Eusebio

 

 

 

 

oratorio di santeusebio.jpg

oratorio di santeusebio lapide.jpg







NOME : Oratorio di S. Eusebio.

 

DEDICATO A : Sant'Eusebio Vescovo.

 

LUOGO : Si trova nella borgata di S. Eusebio, presso il Rio Secco, sulla Via Montanara a circa 5 Km da Castelvetro.

 

DATA DI FONDAZIONE : Non è citata nell' inventario del 1587, però si ritiene che esistesse già, in quanto in documenti del XII sec. è citata la borgata di S.Eusebio, il cui nome è ragionevole pensare che le sia derivato dalla Chiesa.

 

DESCRIZIONE : La Chiesa attuale non presenta nulla di antico. La sua pianta è di forma rettangolare, costruita in sassi e mattoni, ora intonacata, ha dimensioni molto ristrette: misura metri 6,40 in lunghezza e m. 2,45 in larghezza. E' coperta da un tetto a due falde che seguono l'inclinazione dei frontoni delle due opposte facciate a nord e a sud. Il tetto è sostenuto da strutture lignee, che, mancando la volta, sono a vista.
Nel presbiterio vi è l'altare di pietra e, sul muro meridionale, una piccola ancona in cui è dipinta una Madonna con Gesù Bambino ai cui piedi sta pregando il Santo Vescovo Eusebio assistito dal S. Martire Sebastiano.

 

NOTE E CURIOSITA' : Raccontano documenti antichi ed è ricordato pure in una lapide posta sulla facciata della Chiesetta all'epoca dei più recenti restauri (1971), che a S. Eusebio perse la vita in un agguato, nel 1312, il nipote di Papa Clemente V, Raimondo di Spello, insieme alla sua numerosa scorta. Autori del delitto furono i Ghibellini di Modena, mandante lo stesso capo di questa fazione il Duca Passerino Buonacolsi. Nello stesso luogo rimase vittima di un assassino, nel settembre del 1579, il giovane marchese Alberto Rangoni e, nel 1592, un certo Pompeo Pasini di Castelvetro fu ucciso a tradimento. Circa due secoli dopo un nuovo evento delittuoso: Giuseppe Muzzarelli, soprannominato Cemini, di S.Vito, capo di una banda di briganti, dopo aver terrorizzato molti paesi del modenese, in una sanguinosa rissa, una notte del Novembre 1807, a S.Eusebio, uccise un castelvetrese. Per questo e per altri delitti fu poi condannato alla pena capitale, eseguita per decapitazione nella Piazza Grande di Modena nel 1812.

 

 

 

 


ultima modifica:  29/04/2013
Agenda
Eventi, appuntamenti, iniziative, corsi, manifestazioni...
Calendario Eventi
<< maggio 2019 << L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31